Scienza News

Scoperta da una spedizione nazista nel 1938 un’incredibile statua buddista di oltre 1.000 anni fatta con un meteorite

Statua-meteorite

Gli elementi per un nuovo film della saga di Indiana Jones ci sono tutti: una misteriosa Spedizione nazista del 1938, una statua antica di 1000 anni raffigurante la divinità buddista Vaisravana e un meteorite.

Dalle analisi effettuate dall’ Università di Stoccarda sulla statuetta risulta infatti che il materiale della quale è costituita proviene dallo spazio, in particolare si tratta di meteorite ataxite, un particolare tipo di ferro contenente alte percentuali di nichel : questo le è valso l’appellativo di Space BuddhaL’uomo di ferro, così è conosciuta nella tradizione popolare l’incredibile statua, pesa circa 10 kg, è alto 24 centimetri e al momento risulta essere l’unico manufatto raffigurante un’immagine umana intagliato in un materiale così speciale e raro: i risultati di queste particolari analisi sono stati pubblicati sulla rivista Meteoritics and Planetary Science, ma oltre alla rarità del manufatto, lascia sbalorditi anche la sua misteriosa storia.

E’ probabile che L’uomo di ferro rappresenti un ibrido tra gli stili pre buddisti e buddisti: in particolare il Dio Vaisravana raffigurerebbe  il re buddista del Nord, anche conosciuto come Jambhala in Tibet. La statua è stata scolpita da un frammento del meteorite che si schiantò Chinga nelle zone di confine tra la Mongolia e la Siberia circa 15.000 anni fa. I detriti del meteorite vennero scoperti da cercatori d’oro nel 1913, mentre la statuetta è stata probabilmente passata nella sua storia di mano in mano e fino al 1938 è rimasta ben nascosta.

A scoprirla per la prima volta fu infatti una spedizione di scienziati tedeschi promossa da Heinrich Himmler, guidati dal  famoso naturalista Ernst Schäfer, ufficialmente in viaggio impegnato negli studi sulla natura.

Come è noto esisteva all’interno del nazismo una corrente esoterica affascinata fanaticamente dal mistero delle culture antiche, in particolare l’indagine si sviluppava alla ricerca delle fantomatiche origini della razza ariana, identificandone i discendenti nell’etnia indoeuropea. Un chiaro simbolo rivisitato dal nazismo e presente in tutta la cultura induista e buddista è appunto la svastica, che rappresenta il sole o la dottrina infinita buddista , ma che è stato tragicamente utilizzato per definire l’identità nazista.

Lo stesso simbolo è riportato su L’uomo di ferro ed è facile ipotizzare che sia stato un cimelio molto ambito proprio per questo motivo, fino a quando nel 2007 non è stata resa disponibile per gli studi  solo nel 2007  dopo un’asta a Monaco di Baviera.

I meteoriti hanno ispirato molti riti per diverse culture dagli Inuit di Groenlandia agli aborigeni d’Australia. Ancora oggi uno dei luoghi di culto più famosi del mondo , La Mecca, concentra il suo rito intorno alla Pietra Nera, ritenuta appunto un meteorite pietroso.

About the author

Sonia C

Sono una giovane donna che si arrabatta: appassionata di comunicazione, curiosa sempre, con una leggera tendenza alla tuttologia. Al momento me la cavo con la chiacchiera. Sul mio blog Parole Take Away, vendo parole o fumo a seconda dei punti di vista.

ADV

ADV