Bellezza

Pillole contraccettive: in Francia niente più pillola Diane 35

Pillola contraccettiva Diane 35

Pillola contraccettiva Diane 35Ogni donna che abbia fatto uso di una delle varie pillole contraccettive in commercio, almeno una volta ha letto l’elenco dei possibili rischi ed effetti collaterali.
Tra questi ci sono anche possibili danni a carico dei polmoni e dell’apparato circolatorio.

Tutto ciò non ha mai fermato la prescrizione di questi farmaci, ma in Francia non è più così: dall’Agenzia nazionale di sicurezza del farmaco (ANSM) è stata vietata la vendita della pillola diane 35, perchè aumenta i rischi di embolia polmonare e trombosi.

Secondo la stessa agenzia, negli ultimi 25 anni la pillola Diane 35 ha causato la morte per trombosi di quattro donne.

Il divieto diventerà effettivo tra 3 mesi.
Ma come devono comportarsi le donne che al momento stanno prendendo questa pillola?
L’agenzia ha spiegato che il trattamento non deve essere interrotto, ma che è necessario rivolgersi al proprio medico.

E in Italia? Al momento nel nostro paese la pillola diane 35 è utilizzata da circa 250’000 donne.

Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, si è rivolto all’Agenzia Italiana per il farmaco, chiedendo che il farmaco venga bloccato anche qui.

La pillola diane 35 in Italia è venduta anche sotto il marchio Minerva e nella versione non di marca con il nome di Ciproterone acetato / Etinilestradiolo.

About the author

Alice R.

Le parole sono alla base del mio lavoro, e sono anche la mia passione. Scrivo su commissione, ma anche per puro piacere.

ADV

ADV