Cronaca meteo Primo Piano

Neve e gelo in pianura al nord, a quote basse al centro sud, imbiancata anche la Sardegna. La situazione

Neve-ghiaccio
Neve-ghiaccioL’inverno imperversa sulla penisola italiana. Nelle ultime ore molte regioni sono state flagellate dal maltempo e dalle temperature in crollo verticale, per la presenza di correnti polari provenienti dal Nord Europa. Non sorridono le previsioni; tempo instabile all’insegna del freddo e del vento, con neve al nord anche in pianura.
In Toscana, già colpita dal maltempo nei giorni scorsi, si continuano a registrare eventi avversi: a Rigoli, comune di San Giuliano (PI), è crollato un ponte dopo la frana di una parte di argine di due giorni fa; continuano le ricerche del 77enne la cui auto era in sosta vicino all’area interessata dal crollo. Ancora evacuazioni nell’area della sponda dell’Ozzeri, affluente del Serchio, dove sono stati registrati cedimenti.Imbiancata la Sardegna, dove a causa del manto stradale ghiacciato due coniugi di Villagrande Strisaili (Ogliastra) hanno perso la vita in un incidente sulla Nuoro-Lanusei. La loro Punto si è scontrata frontalmente con un fuoristrada ed entrambi hanno perso la vita sul colpo: per Mario Staffa (68 anni) e Assunta Olianas (63) non c’è stato nulla da fare. Solo ferite lievi per Francesco Anedda (26) di Villaputzu che era al volante del fuoristrada.Neve anche in Calabria: sull’altopiano silano sono in azione da stamattina mezzi spargisale e spalaneve dell’Anas. Il resto della regione è spazzato da temporali: Catanzaro vede grandine e pioggia alternati a sole a sprazzi. A Belvedere Marittimo (CZ) una tromba d’aria ha causato alcuni danni, sradicando alberi e staccando rami e tegole. Traffico bloccato e alcuni danni a proprietà private.

Isolate le Eolie a causa del vento forte da ovest che solleva un mare forza sette, aliscafi e traghetti sono fermi nei porti. Disagi anche nel Golfo di Napoli: annullate le corse mattutine dei mezzi marittimi verso Capri. L’aquila ha vissuto momento di disagio stamattina a causa del ghiaccio sulle strade: un autobus è uscito di strada, illesi quasi tutti i passeggeri tra cui molti studenti diretti a scuola, solo due lievemente feriti. Nevica senza conseguenze a Perugia, mentre il bianco manto ha creato problemi sulla linea ferroviaria Roma-Ancona. Imbiancati anche le zone montuose della Marche. Viterbo invece si imbianca per la grandine, con conseguenze sul traffico.

Cosa c’è da aspettarsi? La perturbazione numero 3 di dicembre si intensificherà nel weekend: nevicate al nord, anche a Milano e verso Emilia e Veneto, dove si arriverà a momenti di fioccate “copiose”. Al centro-sud rimarranno intense le precipitazioni con neve sopra i 600 metri. Bora sull’alto Adriatico fino a 90 km/h. Tra sabato e domenica le regioni medio-adriatiche verranno investite dai venti gelidi e dalla neve, previste gelate notturne fino a -8°C in Val Padana. E non sorride il meteo nemmeno per la settimana successiva, che dovrebbe portare ancora freddo e neve su quasi tutto lo Stivale.

 

ADV

ADV