Primo Piano Scienza News

Nasa: Arrivano le prime immagini ad alta risoluzione della Corona Solare.

corona solare
Nasa: Arrivano le prime immagini mozzafiato della Corona Solare

corona solareIl Sole è costituito da gas ad alte temperature, molto maggiori nella sua parte più esterna denominata corona, nella quale possono raggiungere milioni di gradi celsius. La nostra stella, fondamentale per la vita sulla Terra, invia continuamente non solo verso di noi ma in ogni direzione dello spazio energia sotto forma di raggi X e onde radio. Questo vento solare normalmente viene deviato dal campo magnetico della Terra che esercita uno scudo di protezione a nostro favore.

Sappiamo che il Sole, le cui immagini ravvicinate furono viste dall’uomo per la prima volta nel 1973 grazie al satellite Skylab, vive periodi di relativa quiete alternati a periodi di intensa attività che si presentano ciclicamente ogni 11 anni.
Gli scienziati, notando che l’attività di questa potente stella ultimamente sta aumentando, pensano che nel 2013 potrà essere in atto una tempesta solare di vaste proporzioni, in grado di superare lo scudo magnetico terrestre senza probabilmente incidere direttamente sulla salute dell’uomo, ma mandando in tilt navigatori GPS, linee aeree, linee elettriche, computer , telefoni cellulari e così via, tecnologie di cui l’uomo moderno non può più fare a meno.
A proposito della possibilità di predire un evento solare che possa influenzare catastroficamente le telecomunicazioni sul nostro pianeta, è stata pubblicata ieri l’intervista al dottor Robert Walsh della University of Central Lancashire, che in collaborazione con la NASA, l’Harvard-Smithsonian Center of Astrophysics e altri partner grazie ad un coronografo ad alta risoluzione ha catturato immagini mozzafiato della corona solare e dei suoi brillamenti o flares, esplosioni di energia sotto forma di lampi e potenti scariche elettriche.
Queste immagini, di una chiarezza mai raggiunta finora, forniscono importanti indizi per predire quando si è in vicinanza del livello massimo di attività solare. Nel video si nota chiaramente la torsione del campo magnetico del Sole dovuta al fatto che la sua velocità di rotazione all’equatore è più alta che ai poli. Finora la connessione tra torsione massima del campo magnetico e attività massima della corona solare era solo supposta, una teoria fra tante, ma grazie alla chiarezza di queste nuove immagini gli scienziati potranno finalmente ricostruire con certezza come si generano le alte temperature della parte più esterna del Sole per prevederne il picco massimo e gli effetti sul nostro pianeta.
Tags

ADV

ADV