Meteo nel mondo Primo Piano

Mezza Europa bloccata dalla neve e il Gelo – La situazione e le foto.

A45 Incidente Germania
L’incidente di oggi sulla Autostrada Tedesca A45

Sembra proprio non volersi placare l’ondata di maltempo che ha investito l’Europa centrale nelle ultime ore, vero e proprio colpo di coda di un inverno difficile dal punto di vista atmosferico.
Secondo le informazioni in nostro possesso, la Francia è in questo momento tra i Paesi più in difficoltà. Risultano infatti decine di migliaia di abitazioni attualmente senza disponibilità di corrente elettrica (si parla di 70mila famiglie coinvolte dal black-out energetico).
Le regioni francesi più colpite sono la Bassa Normandia e la Bretagna, che negli ultimi giorni hanno dovuto fare i conti con eccezionali nevicate. Disagi significativi anche a Parigi, dove nevica da ieri. In mattinata le autorità hanno invitato i residenti nelle periferie parigine a non mettersi in viaggio verso la capitale, perché potrebbero incontrare problemi nell’arrivare a destinazione in tempi ragionevoli, dato che si sono verificate frequenti interruzioni e black-out di varia natura anche per quanto riguarda le linee metropolitane.
Le autostrade non sono momentaneamente percorribili nell’area nord-ovest. A causa delle condizioni atmosferiche particolarmente avverse sono fermi anche gli Eurostar che collegano Francia e Gran Bretagna.
Grave la situazione anche in Belgio. A Bruxelles, dove in alcuni quartieri la neve ha raggiunto i venti centimetri, la circolazione dei mezzi di trasporto urbani procede a rilento, mentre è interdetta quella relativa ai tunnel. In tutto il Paese si sono verificati molti sinistri stradali, con la formazione di code chilometriche e diverse automobili rimaste bloccate a causa delle abbondanti nevicate. Fermi fino a nuovo ordine i treni ad alta velocità, mentre anche i voli sono nel caos: oltre a notevoli ritardi sia sull’orario di partenza che d’arrivo, molti sono stati cancellati o dirottati verso scali d’emergenza, poiché le condizioni climatiche rendono particolarmente pericoloso l’atterraggio all’aeroporto di Zaventem (o Bruxelles-National), mentre quello di Liegi è stato chiuso e anche lo scalo di Charleroi sembra vicino alla temporanea sospensione dei servizi, in attesa del cambiamento in senso positivo delle condizioni atmosferiche, che potrebbe farsi attendere ancora a lungo.
Varie problematiche sono segnalate in Germania, anch’essa interessata dall’eccezionale ondata di freddo giunta un po’ a sorpresa dalle regioni siberiane. L’aeroporto di Francoforte, strategico perché tra i più trafficati del mondo, è al momento non operativo, perché non sussistono le condizioni minime di sicurezza per volare senza rischi.A45-Unfall

Va infine detto che per le prossime ore è segnalata un’allerta meteo riferita all’Italia: dopo la breve parentesi primaverile della scorsa settimana, sarà bersagliata da forti rovesci di carattere temporalesco, che potrebbero creare particolari disagi nelle zone percorse da fiumi, ad esempio l’Arno per quello che riguarda la Toscana, dove è intanto esondato il lago di Massaciuccoli. Problemi risultano anche all’Aeroporto di Fiumicino.

ADV

ADV