Focus Oggi Primo Piano

Meteo Triveneto: Dopo il gelo, venerdì torna la neve a quote basse. Mercoledì fiocchi di neve a Venezia

Neve Venezia

Neve Venezia

Il Triveneto resterà nella morsa del gelo fino a Giovedì, poi, con l’arrivo di una nuova perturbazione atlantica preceduta da venti più miti meridionali, le temperature cominceranno a salire un po ovunque. Nella fase iniziale del peggioramento non è però del tutto esclusa la possibilità che ritorni la neve fino a quote pianeggiati.

Nei prossimi giorni un vortice di bassa pressione presente sull’Europa centrale, richiamerà aria fredda di origine scandinava verso tutto il nord Italia dove è atteso un nuovo e deciso calo delle temperature. Qualche fiocco potrebbe ripresentarsi nella notte tra martedì e mercoledì lungo le coste venete, in particolare tra Venezia e Chioggia. Nella notte tra mercoledì e giovedì si toccheranno invece valori piuttosto bassi su tutte le zone di pianura con punte fino a -7 -8°c lungo le pedemontane.

Rischio neve sul nord est.  Venerdì lo scorrimento di aria più umida sopra quella fredda produrrà nevicate su quasi tutto il Triveneto ed inizialmente a quote prossime alla pianura. Eventuali fiocchi di neve potranno interessare l’alto vicentino e pedemontane occidentali del Friuli Venezia Giulia. Nevicate che regaleranno solo un po di coreografia ma che verranno nel giro di poche ore sostituite dalla pioggia. Diversamente dalle pianure veneto-friulane sul Trentino Alto Adige  la neve continuerà a cadere anche nella notte fra venerdì e sabato.

Sabato 15 dicembre con molta probabilità avremo condizioni di maltempo con piogge diffuse ed intense in pianura e neve sulle Prealpi solo al di sopra dei 1500-1700 metri, 1200 metri sulle Alpi. Neve a fondo valle solo su Alto Adige.

La fase mite con molta probabilità ci accompagnerà fino a metà della terza decade di dicembre, poi è probabile il ritorno di aria gelida di origine artica.

 

ADV

ADV