Scienza News

Mangiare più pesce potrebbe aiutare a proteggere le donne vulnerabili da depressione post-partum.

Donna incinta

Donna incintaMangiare più pesce potrebbe aiutare a proteggere le donne vulnerabili da depressione post-partum, lo rende noto un team di scienziati canadesi che però aggiunge che gli studi sono ancora in fase preliminare e che quindi saranno necessarie ulteriori conferme.

Una carenza di  omega 3 in combinazione con alcuni fattori genetici potrebbero, secondo gli scienziati canadesi , innescare la più classica delle depressioni post parto. Depressione che si divide in 2 categorie; La “Baby blues” piccola depressione che può durare fino ad un massimo di 5-7 giorni dopo la consegna del figlio, alla vera e propria depressione post-partum (PPD) che ha una latenza molto più lunga e che in alcuni casi può anche superare  l’anno.

Concludiamo con i dati: I dati statistici parlano chiaro, in Italia ogni anno cadono in depressione post-partum più di 90.000 donne ( circa il 12 -13 %) di cui a solo il 50% viene Diagnosticata e curata. 

 

ADV

ADV