Cronaca meteo Primo Piano

Maltempo Liguria: Tempesta di fulmini manda in tilt le centraline elettriche.

Temporali LiguriaLa liguria sotto una pericolosa nube nera. Pioggia, neve, fulmini e frane. Il maltempo quest’anno non sta dando tregua alla Liguria, e negli ultimi giorni esattamente dal 5 marzo ad oggi, sono stati registrati diversi danni causati non solo dalla pioggia, ma anche dai fulmini, ieri addirittura 200 saette sono cadute senza sosta.

Il livello di acqua riversato sul suolo è stato tra i 120 e i 160 millimetri. I bacini d’acqua presenti nella zona si sono pericolosamente riempiti, al momento la situazione più critica è quella del corso d’acqua del torrente Petronio a Sestri Levante. La pioggia battente ha inolttre causato in tutta la regione frane e sottamenti.

Le autorità, gli assessori regionali all’Ambiente e alle Infrastrutture della Regione Liguria, Renata Briano e Raffaella Paita riunitisi ieri pomeriggio, cercano fondi e utilizzano senza sosta le risorse Anas per mantenere la sicurezza in molti dei tratti interessati. Pare che la zona più soggetta a smottamenti sia quella di collegamento con le Cinque Terre.
Nello Spezzino, inoltre sono caduti circa 200 fulmini, che hanno devastato le centraline elettriche di più linee ferroviarie, in particolare, ieri mattina, le saette hanno mandato in tilt la linea Pisa-Genova, le centraline di controllo del traffico tra Massa e Sarzana.

A causa dei fulmini si sono verificati diversi ritardi e le corse di due regionali sono state direttamente cancellate.
Molti tratti stradali, sono tuttora interdetti al traffico automobilistico, e le autorità consigliano di utilizzare l’autostrada o le strade provinciali 38 e 17. Ecco alcuni tratti soggetti a smottamenti o allagamenti: la provinciale 51, cioè la strada dei santuari, , la SP 61, tra Fornacchi e Vernazza, la SP 63, nel tratto adiacente Vernazza, la provinciale 30, in zona Bocca di Magra, in Val di Vara, 1’Aurelia, all’altezza di Ricco’ del Golfo.

ADV

ADV