Primo Piano Scienza News

Maldive: al lavoro per diventare Riserva della Biosfera Unesco

Obiettivo per il 2017 delle Maldive: diventare la prima nazione ”Riserva della Biosfera dell’Unesco”.

Maldive UnescoNon è una meta facile da raggiungere in meno di quattro anni: il territorio delle Maldive è composto da 26 atolli e si dovrà adeguarne più della metà ai requisiti indicati nel Piano Strategico per la Biodiversita’ 2011-2020 di Aichi.

L’area naturalistica del Baa Atoll è già in linea con  le indicazioni del Piano: l’area, famosa in tutto il mondo per gli incontri stagionali di mante e squali balena, è stata designata nel 2011 come prima Riserva della Biosfera-Unesco delle Maldive.

Per raggiungere l’ambiziosa meta in soli 4 anni è stato stilato un Piano di attuazione, con un programma serrato di azioni da rispettare, che coinvolgono soggetti pubblici e privati che dovranno collaborare sostenendo la ricerca.

Al momento, sono riconosciute dall’Unesco come Riserve della Biosfera aree terrestri e/o marine che vengono gestite nell’ottica dello sviluppo sostenibile e della conservazione delle risorse.

Il Programma Mab (Man and the Biosphere) dell’Unesco è attivo dagli anni ’70, per migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità.

Ad oggi sono presenti 553 Riserve in tutto il mondo, di cui 8 in Italia: la Valle del Ticino (Lombardia/Piemonte); Miramare (Friuli Venezia Giulia); la Selva Pisana e l’Arcipelago Toscano (Toscana); il Parco del Circeo (Lazio); Collemeluccio-Montedimezzo (Molise); il Cilento e Vallo di Diano (Campania); Somma-Vesuvio e Miglio d’Oro (Campania)

ADV

ADV