Focus Oggi Primo Piano

Incisivo affondo artico alle porte,in arrivo pioggia, vento forte e neve a quote basse

scacchiera

L’anticiclone delle Azzorre, che  ha regalato bel tempo e clima primaverile al centro sud e  nebbie e cieli grigi al nord, sta lentamente abbandonando la nostra penisola, al suo posto un affondo artico abbastanza incisivo che determinerà condizioni di maltempo su buona parte della nostra penisola.

Già dal pomeriggio di oggi, venerdì 1 febbraio, assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità che dalla serata darà luogo alle prime precipitazioni su Liguria e Friuli Venezia Giulia. Precipitazioni che dalla nottata si estenderanno su quasi tutto il settentrione e parte della Toscana, il peggioramento vero e proprio è atteso però per la giornata di domani in concomitanza con l’approfondimento del minimo di bassa pressione che dal Golfo ligure si sposterà  verso il medio Adriatico.Si alimenteranno forti venti di Bora sull’alto Adriatico e di Maestrale sul Tirreno.

Sabato di maltempo: Al mattino avremo piogge in genere deboli e sparse al nord con neve sopra i 1000-1300 su Alpi, 1200-1400 su Appennino centrale. Dal primo pomeriggio marcato peggioramento al centro nord con piogge anche molto intense tra Lombardia e Triveneto, fenomeni meno intensi e per lo più sporadici su Piemonte e Liguria di ponente. Molte nuvole anche sui settori tirrenici del centro con qualche pioggia più probabile eventualmente su Toscana. Quota neve in calo progressivo fino a circa 400-500 metri ma anche a quote su basse in Emilia. Dalla serata graduale attenuazione dei fenomeni a partire dalla Lombardia.  Calo delle temperature che si avvertirà sopratutto in quota.

Domenica, peggiora al centro-sud con piogge e nevicate sopra i 600-700. Le precipitazioni risulteranno più diffuse ed insistenti su Campania Molise e Puglia ed al mattino, mentre sulle altre zone avremo cieli per lo più nuvolosi ma con precipitazioni più isolate. Migliora invece al nord.

Attenzione ai venti che soffieranno forti di Maestrale sulla Sardegna settentrionale e di bora con raffiche fino a 100 km sul Golfo di Trieste.

ADV

ADV