Bellezza

Il Beauty in Vogue Night si terrà a Bologna il 9 marzo

Beauty in vouge night bologna

Beauty in vouge night bolognaLe fashionist e le appassionate di make-up di tutta Italia non potranno restare indifferenti dinanzi alla portata dell’evento che si terrà a Bologna il prossimo 9 marzo: si tratta della “Beauty in Vogue Night” realizzata e ideata da Vogue Italia – la rivista di moda famosa in tutto il mondo – e Cosmoprof Worldwide, manifestazione dedicata al mondo della bellezza in tutte le sue declinazioni, promossa da BolognaFiere e organizzata con il Patrocinio del Comune di Bologna.

Anche le associazioni Ascom e Confcommercio hanno fatto la loro parte, permettendo l’apertura straordinaria dei negozi fino a tarda sera, così da permettere ai commercianti di beneficiare del notevole afflusso di gente previsto in occasione della manifestazione.

L’evento è apertamente ispirato al Vogue Fashion’s Night Out, una delle più grandi manifestazioni dedicate al mondo del beauty: la Vogue Fashion’s Night Out, infatti, è stata realizzata per la prima volta nel lontano 2009 dalle redazioni internazionali di Vogue e ripetuta anno dopo anno con crescente successo e partecipazione da parte degli appassionati di moda di ogni nazione. Come da tradizione, la “Beauty in Vogue Night” strizza l’occhio alle ultime tendenze modaiole, presentando le principali novità del mondo del make-up e del wellness, molte delle quali non ancora sbarcate in Italia.

L’evento occuperà gran parte del centro città che ruota attorno a Piazza Maggiore, soprattutto le vie del cosiddetto “quadrilatero”, ossia Via D’Azeglio, via Farini, via Castiglione e via Rizzoli. Pur essendo dedicata agli appassionati del mondo del beauty, la “Beauty in Vogue Night” offrirà a tutti opportunità di divertimento e nuove occasioni di conoscenza della città e delle sue meraviglie: trasfigurata dalle luci scintillanti dei make-up di tendenza, Bologna per una notte si trasformerà nella capitale italiana della bellezza in tutte le sue declinazioni.

Gli amanti della fotografia, per esempio, non potranno non apprezzare la mostra allestita presso la storica Biblioteca dell’Archiginnasio che vedrà esposte le copertine più significative della storia di Vogue, rivista che ha visto ospitate tra le sue pagine patinale le icone più rappresentative della bellezza femminile del ventesimo secolo. Per celebrare adeguatamente l’evento, i moltissimi marchi presenti alla “Beauty in Vogue Night” hanno creato prodotti a tiratura limitata che faranno impazzire i collezionisti e i fanatici del beauty: le limited editions di tali prodotti, infatti, saranno acquistabili solo ed esclusivamente nel corso dell’evento.

A impreziosire l’iniziativa, anche una bella notizia che mostra particolare attenzione nei confronti di una terra, quella dell’Emilia Romagna, duramente colpita dal terremoto: i ricavi delle vendite delle limited editions, infatti, saranno interamente devoluti alle associazioni che si occupano delle vittime del terremoto e della ricostruzione di paesi quasi interamente rasi al suolo, come il Comune di Crevalcore. Del resto anche le edizioni 2012 dell’evento – che si sono svolte tra Roma, Firenze e Milano – hanno devoluto parte dei proventi ricavati dalle vendite (oltre 170.000 euro) alla causa emiliana, in particolar modo al Comune di Finale, che ha potuto così riorganizzare il calendario scolastico trasferendo le scuole in nuovi edifici, e al reparto di Pediatria dell’Ospedale di Carpi, che ha potuto così acquistare attrezzature necessarie come la macchina per l’ecografia prenatale.

È la prima volta che la città di Bologna ospita la “Beauty in Vogue Night”, e il sindaco Virginio Merola si dichiara soddisfatto e orgoglioso del fatto che la scelta di Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia, sia caduta proprio sulla città emiliana.

La stessa Sozzani ha speso parole d’apprezzamento per l’impegno profuso da parte delle associazioni coinvolte nell’organizzazione dell’evento; del resto la città di Bologna è da sempre una delle capitali italiane ed europee dell’arte, della bellezza e della cultura, intimamente legate tra loro.

Franca Sozzani si auspica che anche in questo caso la “Beauty in Vogue Night” mantenga il suo tradizionale spirito di festa collettiva che serve anche a dare una spinta all’economia locale, mai in crisi come in questo periodo. Restando aperti fino alle 22, infatti, i negozi beneficeranno di un notevole afflusso si potenziale clientela. Soddisfazione è stata espressa anche da Duccio Campagnoli, presidente di Bologna Fiere, che ha posto l’accento sulla dimensione internazionale dell’evento e sul prestigio di cui gode a livello mondiale.

ADV

ADV