Focus Oggi Primo Piano

Giovedì notte la neve ritornerà a baciare le pianure del nord. Sabato fine del freddo

Neve-Milano

Torna la neve al nord Italia, ma questa volta si tratterà di “neve da addolcimento” ossia, nevicate che precedono aria più mite di origine atlantica e che quindi saranno sostituite dalla pioggia nei giorni avvenire. La base per una discreta nevicata ci sono comunque tutte, a partire dalle temperature al suolo e della colonna d’aria preesistente, che inizialmente sarà idonea a fenomeni di ti nevoso anche su parte del nord est italico.

Giovedì sera i primi fiocchi cominceranno a cadere su Cuneo, Alessandria, Asti e Torino, per poi estendersi durante la notte verso Milano, Novara, Piacenza e Bergamo. Nella mattinata di venerdì 14 dicembre, neve o pioggia mista a neve, interesserà anche parte del Triveneto ad esclusione della Venezia Giulia, dove con molta probabilità sarà pioggia sin dall’inizio.

Venerdì sera i fenomeni tenderanno attenuarsi temporaneamente su tutte le zone del nord Italia mentre dalla nottata, tra venerdì e sabato, è atteso un nuovo peggioramento ma con nevicate che resisteranno ancora per qualche ora solo su cuneese e alessandrino, pioggia e neve solo oltre i 1200-1400 metri su tutte le altre zone del nord Italia.

Sabato il freddo si allontanerà definitivamente dalla nostra penisola, al suo posto correnti miti ed umide di origine atlantica che faranno salire la colonnina di mercurio di 10-12°c su tutta la penisola.

Previsioni accumuli di neve nelle principali città del nord Italia:  Torino 7-9 cm, Milano 4-6 cm, Aosta 7-12 cm, Piacenza 10-12 cm , Brescia 3-5 cm, Bologna 2-4 cm, Venezia 0-2 cm, Udine 0 cm, Trieste 0 cm.

ADV

ADV