Meteo nel mondo Primo Piano

Gelo, neve e Tornado negli States e in Russia, 2000 voli cancellati e 7 vittime. Foto

Neve-USA9

Gelo, neve e Tornado negli States e in Russia, 2000 voli cancellati e 7 vittime

Il freddo ed il gelo non danno tregua in diverse zone del nostro pianeta dove la situazione è diventata estremamente critica portando numerosi disagi ed anche delle vittime.
Negli Stati Uniti D’America a causa del maltempo sono morte sette persone e 2.000 voli sono stati stati sospesi, infatti nella regione compresa fra il Golfo del Messico e la zona dei Grandi Laghi si sono verificati forti tornadi e tormente di ghiaccio e neve che ora si stanno spostando verso la parte orientale del Paese. A causa del forte maltempo 200.000 persone sono rimaste senza energia elettrica nel Texas, nel Mississipi e in Arkansas e migliaia di passeggeri sono rimasti bloccati durante gli spostamenti per le festività natalizie. I meteorologi non forniscono notizie rassicuranti per i prossimi giorni infatti hanno previsto 46 centimetri circa di neve, che cadranno dallo stato di New York fino al Maine e la possibilità di avere delle piogge di ghiaccio, tornadi e forti temporali che si potranno estendere fino alla Carolina del Sud e del Nord. Le autorità degli Stati interessati dal maltempo hanno consigliato i propri cittadini di restare in casa e di non mettersi in viaggio dato che le strade sono rese pericolose della grande quantità di neve e ghiaccio presente.

Foto Blizzard di Neve in America

In Russia la situazione è altrettanto critica data l’ondata di gelo record che si è avuta quest’anno in tutto il paese. Per limitare i disagi, il presidente della Duma ha chiesto al Primo Ministro Dmitry Medvedev di far tornare nel paese l’ora solare che lo stesso Medvedev aveva annullato circa un anno fa. In questo modo i russi hanno con Roma e Berlino tre ore di fuso orario invece delle solite due ore e sono costretti a svegliarsi nel buio profondo, tutto ciò ha creato un grande malcontento nella popolazione e la questione è stata sollevata anche dal Presidente Putin nel suo discorso di fine anno del 21 dicembre. In pratica la Duma chiede che i russi mettano indietro le lancette dell’orologio di un’ora, proprio come succede in Occidente, per evitare che, le brevi giornate invernali, provochino un impatto negativo sui cittadini. Per molti, però,questa sembra solo una mossa politica dato che questa Duma prende spesso decisioni differenti dal presidente Medvedev. La questione del cambio di orario in Russia è cominciata l’anno scorso quando il presidente Dmitry Medvedev ha deciso di non effettuare nessun cambio rispetto all’ora estiva legale per non provocare nei russi un cambiamento del bio-ritmo, questi cambiamenti infatti, secondo la sua teoria, provocherebbero stress e malattie ai suoi cittadini che però hanno accolto questa notizia con molto disappunto dato che l’ora legale era in uso nel paese da circa 30 anni.

Video Tornado in Alabama filmato da un distributore di benzina.

 httpv://www.youtube.com/watch?v=mulcOnyqSt8

ADV

ADV