Cronaca meteo Primo Piano

Forte vento e mareggiate in Toscana. Firenze: cancellati voli da Peretola

pioggia vento Toscanapioggia vento Toscana

La Toscana ancora sotto l’assedio del maltempo. Nessuna provincia è stata risparmiata dai danni causati da forte vento, mareggiate e scrosci di pioggia.

pioggia vento Toscanapioggia vento ToscanaPisa: ieri sera un tratto di argine del torrente Ozzeri ha ceduto in località Rigoli, frazione di San Giuliano Terme. Sono intervenuti vigili del fuoco e protezione civile, il torrente non è esondato. Mistero sulla possibile scomparsa di una persona: in corso indagini per capire se è stata coinvolta nel crollo dell’argine o se si possa essere allontanata volontariamente. Si tratta di un 77enne la cui auto è parcheggiata nei pressi e che non ha ancora fatto ritorno a casa.
Evacuate quattro famiglie a scopo precauzionale, come spiega il vicesindaco Sbrana: “Potrebbero essere allontanate dalla zona altre dieci famiglie, poichè il ponte carrabile che le collega alle vie di comunicazione è stato chiuso e non vogliamo che rimangano isolate.”

Livorno. Fermo il traghetto Liburna per Capraia da Livorno, per la presenza di venti oltre i 30 nodi con raffiche da 44 km/h e mare molto mosso, con onde oltre 4 metri: era appena stato rimesso in funzione al posto del Rio Marina Bella dopo interventi sul motore.
Costanti i collegamenti con l’Elba, regolari le partenze da Piombino come riferisce la Capitaneria di Porto.
Livorno città è stata investita dalla mareggiata che ha causato problemi al traffico veicolare; allertati i vigili del fuoco per la messa in sicurezza di alcuni cornicioni pericolanti, anche in zona Venezia. I parchi per il momento restano aperti, mentre la spiaggia pubblica di Quercianella è stata spazzata via dalla forza del mare.

Lucca. Forti precipitazioni hanno colpito diverse zone della città: San Concordio, Nave, San Filippo, Arancio, Sant’Anna e Sant’Angelo hanno registrato picchi di oltre 115 mm di pioggia. Allagati abitazioni e scantinati, decine le chiamate ai vigili del fuoco e alla protezione civile (oltre cinquanta volontari coinvolti), dovute anche alla scarsa preparazione della popolazione che ieri era stata allertata per un evento meteo di entità “moderata”. Il Serchio rimane sotto il livello di allerta, esondati invece molti fossi della zona. Inondate la stazione ferroviaria e le strade intorno all’ospedale Campo di Marte. Chiuse alcune strade per l’allagamento dei sottopassi. Un albero è caduto in via Gattaiola e ha colpito i cavi elettrici e telefonici: il rapido intervento dei tecnici ha prevenuto ulteriori danni.

Firenze. Problemi in aeroporto: cancellati voli da Peretola, alcuni sono stati dirottati a Bologna, causa scarsa visibilità. E’ crollato un muro sulla Bolognese a causa delle forti precipitazioni. Sale il livello dell’Ombrone fiorentino, dei torrenti Mugnone e Bisenzio. Ombrone e Mugnone hanno superato il primo livello di guardia, il secondo facendo segnare 3,46 metri in zona Ponte alle Mosse, con un +46 cm. Critico anche il tratto alle Caldine (Fiesole). Tuttavia la situazione è in miglioramento e la vigilanza della protezione civile e della provincia rimane costante.

Pistoia: allagamenti di scantinati a Montecatini, Pieve a Nievole e Pescia tengono occupati i vigili del fuoco; disagi di minor entità nel Piana, specialmente a Montale-Agliana, dove il torrente Stella viene monitorato a Casalguidi. Una scuola allagata a Montecatini.

ADV

ADV