Scienza News

Curiosity ha cominciato una nuova missione, trovare tracce di vita su Marte

Curiosity forme di vita

Curiosity il robot esploratore in missione su Marte, dopo aver acquisito importanti dati sulla presunta presenza passata di acqua sul pianeta rosso (ricordate il nostro aggiornamento di agosto?) è pronta per cercare la prova più importante e rivoluzionaria: tracce di Vita su Marte.

La scoperta di alcuni minerali e del greto di quello che molto probabilmente è stato un fiume, ha fornito agli scienziati importanti dati che si aggiungono a quelli relativi alle analisi sulla composizione gassosa dell’atmosfera marziana: attualmente questa è 100 volte più rarefatta di quella terrestre, ma molto probabilmente in passato era completamente diversa tanto che le ipotesi dei ricercatori vertono a voler capire se in passato Marte potesse essere stato abitabile.

In particolare è stata fatta un’interessante analisi sulla presenza di metano, importante indicatore per capire se c’è o c’è stata una presenza di vita sul pianeta perché potrebbe essere prodotto da processi biologici. Questo gas risulta essere molto raro se non addirittura assente, ma l’atmosfera del Pianeta Rosso è talmente variabile che non si escludono interessanti novità.

I dati vengono forniti e analizzati grazie allo strumento chiamato Sam (Sample Analysis at Mars) uno speciale naso elettronico di cui è fornito il rover Curiosity.

Restiamo in attesa di ulteriori novità da parte di questo fenomenale robottino spaziale : l’avventura di Curiosity è iniziata circa un anno fa e ha portato già tante interessanti sorprese alla scienza e agli appassionati.

 

About the author

Sonia C

Sono una giovane donna che si arrabatta: appassionata di comunicazione, curiosa sempre, con una leggera tendenza alla tuttologia. Al momento me la cavo con la chiacchiera. Sul mio blog Parole Take Away, vendo parole o fumo a seconda dei punti di vista.

ADV

ADV