Bellezza

Cowash, nuovo metodo di lavaggio per capelli

Cowash

Cowash, no non è una parola cinese, è nuova parola nel mondo della cosmetica, in particolare si tratta di una nuova tecnica di lavaggio per i capelli, in modo totalmente naturale, senza l’uso di prodotti chimici, che vanno a danneggiare i capelli.
Questa tecnica è molto usata per chi ha dei capelli danneggiati perchè diminuisce la comparsa delle doppie punte, e inoltre aiuta le chiome con i ricci ad averli più morbidi e definiti.
Il cowash è,quindi, un metodo alternativo allo shampoo per lavare i capelli con il balsamo miscelato con lo zucchero.
Questa tecnica puo’ lasciare un pò perplesse le persone, in quanto si può pensare che lo shampoo abbia un effetto piu “pulente”, ma non è cosi perchè anche il balsamo rimuove comunque lo sporco, l’unico accorgimento è che utilizzando solo il balsamo nel lavaggio è necessario massaggiare per più tempo i capelli e la cute.
Per poter utilizzare la tecnica del cowash, è molto importante la scelta del balsamo, non deve contenere siliconi, per due motivi: innanzitutto perchè andiamo a creare una miscela del tutto naturale e come secondo motivo, perchè essi si legano in qualche modo allo sporco e vanno ad ungere il capello.
Cowash

Il balsamo in questo utilizzo, perde l’azione del balsamo e quindi se si hanno dei capelli secchi, o abbiamo bisogno di “nutrire” il capello, dopo il cowash è consigliato l’uso di una maschera nutriente.
Si utilizza lo zucchero perchè oltre a nutrire il capello, aumenta il potere lavante, svolge la funzione di scrub e quindi evita la formazione di forfora e inoltre è un ”indicatore” per quando togliersi la miscela dai capelli, infatti quando massaggiando i capelli non sentiremo più i granuli di zucchero, a quel punto potremo andare a risciacquare abbondantemente i capelli.
Le dosi variano dalla lunghezza del capello, diciamo che per un capello di media lunghezza, fino a sotto la spalla la miscela si prepara miscelando mezzo bicchiere di balsamo e due cucchiai ( non cucchiaini da caffè, cucchiaio da minestra per intenderci!) di zucchero, possiamo utilizzare lo zucchero bianco o di canna, è indifferente.
Si massaggia la miscela, sui capelli inumiditi, fino a non sentire più i granelli di zucchero, e poi si risciacqua abbondantemente.
Una nuova tecnica interessante, da provare per credere!

About the author

Anya

ciao a tutti, mi chiamo Stefania, ho 23 anni, e sono di Milano.
Nella vita lavoro come impiegata e nel tempo libero mi piace dedicarmi alla recensione di prodotti, sopratutto cosmetici ( la mia passione!), ho anche un canale youtube che condivido con mia sorella, Anchornails, dove pubblichiamo regolarmente video come tutorial di nail art, recensioni di prodotti, e tanto altro.
Adoro viaggiare, leggere, andare al cinema e scrivere =)

ADV

ADV