Cronaca meteo Primo Piano

Ancora allerta meteo in Toscana. Elevato rischio frane. La situazione

maltempo ToscanaContinua l’allerta meteo su tutta la penisola, in particolare nelle zone centrali dove già si sono verificati ingenti danni e frane nei giorni scorsi.
La Regione Toscana, in particolare, mette in guardia con previsioni valide fino a domani pomeriggio, contro piogge intense e temporali previsti anche sul Valdarno medio e inferiore.
La Toscana è già stata duramente colpita dal maltempo nelle giornate precedenti.
Empoli, tuttora minacciata dal rischio di frane, conta ancora molte persone sfollate e allontanate dalle loro case e, per la giornata odierna è previsto un incontro tra Alfiero Ciampolini, direttore dell’Unione dei Comuni, con i tecnici della Protezione civile e della viabilità.
All’esame una valutazione dei danni e una possibile richiesta dello stato di calamità.
Da sottoporre a valutazione anche la situazione delle famiglie sfollate da via Limitese e ospiti in un residence di Vinci e delle sei persone costrette dalla frana ad abbandonare le loro casa in frazione castellana di Dogana.
Tra l’altro diverse famiglie sfollate hanno con sé bimbi piccoli e animali da compagnia e richiedono quindi una rapida risoluzione del disagio. Il residence è infatti una sistemazione provvisoria e l’incertezza del domani crea un comprensibile stato d’ansia fra gli sfollati che non hanno idea di quando potranno far ritorno alle proprie abitazioni.
Situazione difficile anche in altri centri come Cerreto, Pieve a Ripoli e Bassa, dove diverse strade minacciate da frane rimangono chiuse.
Fortunatamente pare non esserci pericolo per gli abitanti, non ci sono famiglie isolate e la frana è aggirabile utilizzando percorsi alternativi suggeriti dai Comuni e dagli stessi abitanti che, in alcuni casi, hanno apertocon le ruspe percorsi tra i vigneti, permettendo di creare tracciati campestri.
“Certo, percorrere lunghi tratti di stada in mezzo ai campi, a fango e con le borse della spesa” commenta un’abitante di Cerreto, ” non è certo agevole, ma è sempre meglio che niente”.
Permane il blocco della viabilità anche sulla SP 79 Lucardese al terzo chilometro al Pino, tra Certaldo e Fiano e sulla SP 81 Cipollatico- San Pancrazio, interrotta al secondo chilometro del tratto fra San Quirico e Montagnana in località Montespertoli, dove rimangono ancora monitorate le frane che si sono staccate nei giorni addietro, in particolare quella tuttora non stabilizzata di San Quirico e Montagnana.
Chiuse anche via Volteggiano e via della Granocchiaia, lungo il crinale che congiunge Montespertoli a Lucardo, fra la Sp lucardese e la Sp 80 della val Virginio.
Problemi anche alle due frane “storiche” sulla strada di Coeli Aula e su quella di Lungagnana che, naturalmente, sono state messe a dura prova dalla difficile situazione meteorologica che si è abbattuta in questi giorni sulla regione.
Purtroppo anche per i prossimi giorni il maltempo sembra non voler dare tregua e sulla Toscana sono previsti almeno altre tre giornate di piogge intense, anche a carattere temporalesco.

ADV

ADV