Cani Gatti & Co

12 lupi morti in Abruzzo. Legambiente chiede l’intervento delle autorità.

Lupi AbruzzoDa gennaio ad oggi salgono a 12 i lupi trovati morti nel P Da gennaio morti 12 lupi nel Parco nazionale d’Abruzzo Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm) e nella sua zona di protezione esterna. La cosa gravissima è che non si tratta di morti accidentali, o per cause naturali, in ben otto casi, ma anzi la causa della morte è stata identificata in arma da fuoco o veleno. Due casi non sono stati ancora chiariti, per gli altri due è stata identificata la causa nel cimurro.
Considerando il dato allarmante degli animali volontariamente uccisi, Legambiente parla di “un vero e proprio attacco al patrimonio di biodiversita’ del Parco”.

I lupi, ricordiamo, sono una specie fortemente protetta a livello nazionale e itnernazionale, anche per la loro insostituibile funzione nel mantenere l’equilibrio ecologico nell’Appennino.

Secondo Angelo Di Matteo, presidente di Legambiente Abruzzo, e Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Aree protette e biodiversita’ di Legambiente, ora devono essere le autorità ha prendere una posizione forte sull’argomento, mettendo in atto misure adeguate per proteggere questi animali e fermare questi attacchi che avvengono in aree geografiche protette.

Tags

ADV

ADV